Now reading
Quotazione argento usato nel mese di giugno 2017

Quotazione argento usato nel mese di giugno 2017

Quotazione argento oggi rialzo

Quali sono le prospettive per la quotazione dell’argento usato nei prossimi mesi? Ecco la risposta e i valori rilevati all’inizio di giugno.

Caratteristiche dell’argento 925

L’argento usato presenta nella maggior parte dei casi il titolo 925 o 800: tutti gli oggetti e gioielli presentano un punzone inciso sulla superficie che attesta la qualità del metallo.

Si tratta di un valore fondamentale perché consente di effettuare una corretta valutazione dei pezzi. In ogni caso l’argento usato è sotto forma di lega in quanto il metallo è troppo duttile e morbido allo stato puro per non subire danni con l’uso.

L’argento 925 è formata per il 92,5% da argento e per la parte restante da rame. Quando si vende l’argento usato bisogna tenere sotto costante controllo il prezzo del metallo puro quotato in Borsa. Infatti gli operatori del settore fissano autonomamente le quotazioni per le leghe facendo riferimento a quella per il metallo nobile.

Di conseguenza il mercato risulta essere estremamente diversificato e per le continue oscillazioni in Borsa, che si riflettono sulle offerte dei vari esercizi commerciali.

Il trend delle quotazioni argento

Dopo l’oro l’argento è il metallo prezioso in cui si investe maggiormente e il valore del metallo puro viene determinato giornalmente dalla Borsa di Londra. Quindi il silver fixing è applicato a livello internazionale come valore di riferimento. Il massimo storico raggiunto dal prezzo dell’argento si è avuto nell’aprile 2011, quando il valore del metallo si è attestato a 49,79 dollari l’oncia.

Nel 2015 le quotazioni hanno registrato un calo di oltre l’11% per poi risalire in maniera significativa (+35%) durante i primi sei mesi del 2016.

Fattori che influenzano il trend della quotazione

Questo trend positivo ha risentito notevolmente del deficit tra la domanda e l’offerta: infatti il silver fixing viene determinato tenendo conto di numerosi fattori.

  • Rapporto tra produzione e domanda del metallo;
  • la situazione economica, finanziaria e politica internazionale;
  • decisioni prese della Fed in fatto di politica monetaria;
  • l’apprezzamento dell’argento è legato a quello dell’oro.

Le aspettative degli investitori

Le previsioni sui prezzi dell’argento e degli altri metalli preziosi tengono conto della crescita globale stabile, dell’apprezzamento del dollaro, delle aspettative degli investitori e di quelli riguardanti l’inflazione futura.  Per il 2018 si prevede il proseguimento del trend positivo per il silver fixing e, di conseguenza, anche per le quotazioni dell’argento usato.

Quotazione argento usato giugno 2017

Anche il 2017 ha registrato un rialzo dei prezzi dell’argento, fattore che ha indotto numerosi investitori a optare per questa forma di investimento per diversificare il proprio patrimonio. Al tempo stesso sono stati molti i privati a vendere il proprio argento usato, portando alla crescita del mercato.

La quotazione dell’argento nei primi giorni del mese di giugno, per quanto riguarda il silver fixing, è:

  • 493 euro al chilo
  • 0,493 euro al grammo

Di conseguenza il valore del metallo 999 è 370 euro al chilo.

Le quotazioni delle leghe di argento si diversificano a seconda dell’operatore, ma nel caso dell’argento sterling il valore proposto in genere è inferiore dell’8-10% rispetto a quello del metallo puro. In genere le quotazioni argento usato sono:

  • tra i 300 e i 280 euro al chilo per l’argento 925;
  • tra i 250 e i 230 euro al chilo per l’argento 800.